Questo sito utilizza i cookies

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento l'utente acconsente all’uso dei cookie, se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Cookie Policy

Accetta

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google").

Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito.

Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte Vostra (compreso il Vostro indirizzo IP) verranno trasmesse a, e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti.

Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il Suo utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet.

Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Google non assocerà il Suo indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google.

Può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul Suo browser, ma ciò potrebbe impedirLe di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Utilizzando il presente sito web, Lei acconsente al trattamento dei Suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati."

 

 

CONTRATTO PRELIMINARE DI VENDITA 

 

Il contratto preliminare di compravendita o, come impropriamente definito, “compromesso”, è un atto ad effetti obbligatori in cui le parti si accordano sulle modalità della futura vendita.

 

L’art. 10 della Tariffa allegata al T.U. 131/1986 prevede l’obbligo della registrazione dei preliminari (anche se conclusi per scrittura privata), per la quale è prevista l’imposta di registro in misura fissa di €. 200,00.

 

Se il preliminare prevede la dazione di somme a titolo di caparra confirmatoria, è prevista la tassazione nella misura dello 0,50% della caparra stessa.

 

Se prevede il pagamento di acconti (non soggetti ad IVA) è prevista la tassazione nella misura del 3%.

 

In entrambi i casi l’imposta pagata è imputata all’imposta principale dovuta per la registrazione del contratto definitivo.

La registrazione prevede inoltre un'imposta di bollo pari ad € 16,00 ogni 4 pagine o 100 righe per ogni copia del contratto

 

I soggetti obbligati alla registrazione del preliminare sono:

 

- le parti contraenti per le scritture private non autenticate;

 

- i notai per gli atti da essi ricevuti od autenticati;

 

- gli impiegati dell’amministrazione finanziaria e gli appartenenti al corpo della Guardia di    Finanza   per gli atti da registrare d’ufficio;

 

- gli agenti d’affari in mediazione iscritti nel ruolo degli agenti immobiliari, per le scritture private non autenticate stipulate a seguito della loro attività per la conclusione degli affari;

 

Gli agenti immobiliari sono solidalmente tenuti al pagamento dell’imposta per le scritture private non autenticate di natura negoziale stipulate a seguito della loro attività per la conclusione degli affari.  

JSN Epic template designed by JoomlaShine.com